fbpx
TeatroLoSpazio - #offperscelta | Via Locri 42, Roma 339 775 9351  - 06 7720 4149
Caricamento Spettacoli

« Tutti gli Spettacoli

Tre studi per una chiamata

4 Giugno 2021 - 6 Giugno 2021

dal venerdì alla domenica alle ore 20:30
biglietto 15 euro – ridotto 12 euro

La prima tra:

2021/06/04 20:30:00

(I° classificato concorso autori nel cassetto, attori sul como’ 2019)

Francesco ha davanti a sé un telefono e sta aspettando. Francesco ha scelto di aspettare e ha trasformato la sua attesa in vita.

Mentre aspetta incontra Maria Luisa e Lorenzo, una vecchia coppia di amici che si erano dimenticati di lui.

Questo incontro apre un vuoto e in questo vuoto finiranno proprio Maria Luisa e Lorenzo, messi una di fronte all’altro, alla propria storia e a quello che hanno dimenticato.

Intanto Francesco continua ad aspettare.

Compagnia

  • Cantina Buoninsegna presenta:
  • Drammaturgia e regia di Stefano Cangiano
  • Con:
    Lorenzo Guerrieri,
    Francesco Pietrella,
    Maria Luisa Zaltron

Sinossi

Iniziamo un’esplorazione di luoghi, persone e vicende distanti tra loro ma uniti da due coordinate fondamentali: l’Attesa e la Chiamata.

Prendiamo le mosse dal ‘700, il secolo dei lumi e della ragione e della lotta ai privilegi dell’aristocrazia.

Un tempo pieno di energia ma anche di paure, perché alla gioia dei rivoluzionari fa sempre da contraltare il terrore di chi la rivoluzione la subisce.

E se vengono meno riferimenti millenari a chi si può rivolgere un nobile che teme per la propria vita e il proprio patrimonio?

A una forza ulteriore e trascendentale, mediata in questo caso da un’eremita, molto secolarizzata e molto sopra le righe, una ex nobile veneziana piena di sapienza e ancor più di astuzia.

Dal ‘700 del primo quadro si passa all’’800 e il protagonista diventa Antonio Meucci, l’inventore del telefono, l’uomo che ha realizzato la prima chiamata della storia.

Ciò che ha preceduto l’invio di questo primo segnale elettrico è il fulcro del racconto, un susseguirsi di stenti, disavventure, lavoro, emigrazione.

Questa storia prende corpo dal confronto costante tra Meucci e sua moglie, che vivono la propria vicenda e invecchiano in scena, mentre attorno uno shapeshifter assume le sembianze di tutti le persone che si sono rivelate fondamentali nella vita di Meucci, fino all’amaro epilogo della sua vita.

Il terzo studio porta a un contesto più contemporaneo, un call center, fatto di automatismi, scissioni della personalità, alienazione, in cui però irrompe una verità insopprimibile, tanto più forte quanto capace di manifestarsi nella coazione a ripetere di parole, formule e slogan spezzandone il ritmo.

I tre protagonisti, ridotti al loro essere parlatori-­ascoltatori, raccontano la propria storia, che slitta dalla farsa al noir.

I tre studi sono completati da una quarta unità che chiude il cerchio, e completa il trittico con una vicenda costruita su una chiamata che diventa il fine esistenziale di uno dei personaggi.

Attorno a questa chiamata costruisce la propria vita, trasformandola in un’attesa potenzialmente infinita.

Il protagonista infatti ha davanti a sé un telefono e aspetta, ha scelto di aspettare, e mentre aspetta incontra una vecchia coppia di amici che si erano dimenticati di lui.

La coppia rappresenta la polarità opposta di Francesco, una spinta uguale e contraria alla sua stasi.

Marito e moglie provano a comprendere le ragioni dell’uomo in attesa, provano a imparare ad aspettare ma senza riuscirci e la distanza che si apre tra due forze così estreme non può che far deflagrare la storia, portandola a una tragica rivelazione finale.

Così prende forma l’esplorazione dell’attesa, attesa come tempo ma anche come spazio del pensiero, dell’agire e del non agire, attesa come luogo del possibile, ma soprattutto Attesa in relazione a una Chiamata.

Dettagli

Inizio:
4 Giugno 2021
Fine:
6 Giugno 2021
Spettacolo categorie:
, ,

Luogo

Teatro Lo Spazio | Off per scelta
Via Locri 42
Roma, Roma 00183 Italia
Telefono:
06 77076486 | 06 77204149
Sito web:
www.teatrolospazio.it