Caricamento Spettacoli

« Tutti gli Spettacoli

  • Questo evento è passato.

SERATA DEMO 19 MAGGIO

19 Maggio 2023

ore 21.00

prezzo biglietto: 15 euro – ridotto: 12 euro

(bar aperto per aperitivo dalle 20.00)

Serata DEMO del 19 maggio
PICCOLA FANTERIA CARILLON

Italia – Svezia 0-0

Siete i nostri eroi, la nostra speranza, il nostro litio: un Mondiale senza l’Italia non è un Mondiale.

di e con Laura Carioni

regia Sergio Fantoni

suoni e musica Sergio Fantoni

durata 16′

 13 novembre 2017: va in onda Italia-Svezia, partita di qualificazione ai mondiali di Russia. Nel reparto Disturbi dellUmore del San Raffaele Turro di Milano, i degenti assistono al grande evento mediatico in sala comune. L’Italia deve vincere, non è ammesso un pareggio, lo dicono tutti. E i pazienti di Disturbi dell’Umore ripongono nella partita le loro speranze di fuga esistenziale, di sollievo dai propri mali e di festeggiamenti comunitari. L’ansia e la pressione mediatica, però, giocano contro gli Azzurri, che sbattono contro il muro svedese. Dopo 59 anni, la nazionale italiana non parteciperà ai mondiali. «Italia-Svezia 0-0» racconta di un fallimento, un clamoroso fallimento calcistico, visto con gli occhi di chi gioca una partita quotidiana nel non farsi sopraffare dall’emotività e dalle aspettative a cui la società li sottopone. La storia collettiva della partita fa luce sulla fragilità degli esseri umani, che riguarda tutti, perfino gli eroi del giorno d’oggi: i calciatori.

PICCOLA CITTÀ TEATRO

La voce a te dovuta

Proveniamo dal 2178. Noi dal futuro, siamo certi che il buio sta arrivando nel vostro tempo e diventerà sempre più scuro se abbasserete completamente il volume della vostra voce.

di Sharon Amato

regia Ettore Nigro

con Anna Bocchino, Clara Bocchino

durata 20′

Due sorelle gemelle raccontano all’interno di un podcast, di venire dal 2178, per ascoltare le storie di uomini e donne e mettere fine alla fogna del comportamento, predetta da John Calhoun nel 1968.

GIANLUCA ARIEMMA

Open Mic Farm

Nel mondo porco, chi è il maiale più convincente?

scritto e diretto da Gianluca Ariemma

con Salvo Pappalardo, Giulia Messina, Gianluca Ariemma

durata 17′

vincitore Fantasio Festival di Regia 2022

Due politici, colti ed astuti maiali, espongono i propri programmi nel pieno della campagna elettorale, mediati da un imparziale conduttore televisivo che darà voce a tutti i malcontenti degli animali della fattoria attraverso un linguaggio teatrale assolutamente innovativo.

VIRGOLATREPERIODICO

Prendi e porta a casa   (fuori concorso)

La strada per il successo è piena di buche.

scritto e diretto da Andrea Onori

con Leonardo Codispoti, Luca Gabos, Andrea

Onori, Mariagrazia Torbidoni

durata 20′

finalista Premio Dante Cappelletti 2021

Un collettivo di lavoratori e lavoratrici del food delivery ha deciso di allestire uno spettacolo  per raccontare la condizione dei rider. Hanno imparato a fare teatro tra una consegna e l’altra, ascoltando lezioni streaming nelle cuffie. È così che prendono vita Dubai, Carla, Alex e Potassio, quattro rider ognuno con trascorsi e obiettivi diversi che per scelta o per necessità si sono ritrovati a fare questo lavoro. Lo spazio scenico è un angolo ipotetico di attesa, un non luogo che esiste solo perché lì i personaggi si incontrano e scambiano battute nel poco tempo a disposizione prima dell’arrivo dell’ordine successivo. Ci sono poi momenti più personali, in cui vediamo la solitudine delle traversate per le strade, quando la testa è libera di andare e si ha modo di pensare, immaginare, fare bilanci e propositi.

 YURI CASAGRANDE CONTI

Tutti messi in fila

Ci sono tre sacchi neri. Dentro ognuno di quei sacchi c’è un corpo. Sono fermi. Inerti. Morti. Forse.

di e con Yuri Casagrande Conti

dramarturg e aiuto regia Claudia Marsicano

scenografia e allestimento visivo Linda Kelvink

durata 20′

Tutti messi in fila è un discorso sul lutto, su come cambia le nostre vite. Quanto spazio occupa? Quanto ne lascia per continuare a vivere? Sembra quasi che si impossessi della nostra identità, delle nostre azioni, dei nostri pensieri. Sembra che muoia dalla voglia di identificarsi nella nostra interezza. Ha sete di riconoscimento il lutto, vuole la sua fetta. Mi chiedo quanto costi dargliela. 

ELISA BONGIOVANNI

Vabbe’ ma non fa niente

Sono tutta una. Una, qua, presente e viva. Animale vivo che non ha scelta ma non importa, perché il presente è così bello.

di e con Elisa Bongiovanni

collaborazione Alberto Bellandi, Marco Canuto

durata 15′

selezione Premio Dante Cappelletti 2021

Sono stata attraversata da due bambini e la vita da madre mi ha completamente stravolta. E come si fa a spiegare cosa ho vissuto? Quello che mi portavo appresso io era una sdraio che si sfondava mentre allattavo in mezzo alla notte, stare a seno scoperto con un bambino perennemente attaccato al capezzolo, le bestemmie mentre armeggiavo con un passeggino. E la solitudine delle giornate.

Poi hanno occupato la foresta di Hambach, la Rackete è stata bloccata in mare, in Siria la guerra ha devastato città e persone, le tribù dell’Amazzonia hanno perso le loro terre, le foreste hanno iniziato a bruciare, i ghiacci a sciogliersi, le banche a fallire, poi la pandemia. E infine è morta mia madre. Essere madre ha strappato ogni pezzo di me e lo ha ricostruito e in brandelli mi sono sentita me stessa e inadeguata. Essere madre è una scelta politica oltre che sociale?

Compagnia

Dettagli

Data:
19 Maggio 2023
Spettacolo categorie:
, ,

Luogo

Teatro Lo Spazio | Off per scelta
Via Locri 42
Roma, Roma 00183 Italia
Telefono:
06 77076486 | 06 77204149
Sito web:
www.teatrolospazio.it